Acne del corpo: come riconoscerla e trattarla

0
340
acne del corpo

Indipendentemente dalla stagione, l’acne che compare al corpo può risultare una condizione di notevole disagio per chi ne è affetto.

Questa situazione è ancora più vera nel periodo estivo, quando mostriamo a tutti la nostra pelle e viviamo gran parte del nostro tempo fuori dalle mura di casa.

Nel periodo estivo è frequente la comparsa di acne al corpo, soprattutto in soggetti già affetti da acne del volto o con cute a tendenza grassa-seborroica.

Ciò è dovuto a diversi fattori, tra cui l’eccessiva sudorazione, l’utilizzo di prodotti spesso non adatti al tipo di pelle, alla costante esposizione a sostanze irritanti (e batteri) ambientali.
Fortunatamente anche se molto fastidiosa, l’acne del corpo è anche abbastanza prevenibile e gestibile.

Il primo passo nel trattamento dell’acne che compare al corpo?

Capire cos’è veramente.

Le cause dell’acne del corpo?

Anche se può sembrare uguale a quella del volto, l’acne del corpo è una condizione un pò diversa: volendo essere tecnici possiamo dire che non è una vera e propria acne, ma piuttosto una follicolite.

Questa è una condizione della pelle comune che si verifica quando batteri e altre impurità entrano nei follicoli piliferi, causandone l’infezione.

Poiché pori e follicoli sul corpo sono più grandi di quelli che si trovano sul viso, grasso, germi ed impurità possono essere facilmente intrappolati al loro interno, portando infezione ed alla successiva comparsa delle lesioni acneiche.

L’acne corporea può apparire in qualsiasi parte del corpo – eccetto il palmo delle mani e la pianta dei piedi poiché queste aree non hanno ghiandole sebacee – tuttavia tende a manifestarsi soprattutto sulla schiena e sul torace, aree in cui le ghiandole produttrici di sebo sono più rappresentate.

Questo è il motivo per cui l’acne del corpo diventa ancora più un problema durante i mesi estivi: il calore e l’umidità combinati fanno sudare di più il corpo e produrre più sebo, creando un ambiente favorevole alla crescita dei batteri.

Altri fattori che causano danni al follicolo e contribuiscono alla sua occlusione ed infezione sono:
Prodotti sbagliati per la cura del corpo: detergenti, creme idratanti, protezioni solari, spesso troppo grasse per il proprio tipo di pelle, che tendono ad occludere i follicoli causandone la successiva infezione e la comparsa di acne.

Abbigliamento stretto: quando i vestiti attillati si sfregano costantemente sulla pelle umida e calda danneggiano i follicoli piliferi, rendendoli più facilmente suscettibili alle infezioni.
Fragranze: sia che si tratti del tuo profumo o del detersivo per il bucato, le fragranze sintetiche sono irritanti per la pelle e possono contenere sostanze chimiche che ostruiscono i follicoli piliferi.
Prodotti per la cura dei capelli: alcune sostanze chimiche presenti nei prodotti per capelli, come solfati e colori sintetici, possono irritare la pelle e intasare i follicoli piliferi.

Vasche idromassaggio: Secondo l’American Academy of Dermatology, le vasche idromassaggio sono così frequentemente causa di infezione ai follicoli piliferi, che esiste una condizione chiamata “follicolite da vasca idromassaggio”.

Trattamento dell’acne del corpo

Nel trattamento dell’acne del corpo, a seconda della sua gravità, può essere sufficiente soltanto l’applicazione di sostanze per uso topico o, in casi più gravi, ricorrere a farmaci veri e propri anche per via generale (antibiotici, isotretinoina, anti-androgeni, estro-progestinici, ecc.)

Oggigiorno sono disponibili, inoltre, nuove metodiche di trattamento meno invasive e molto efficaci, quali:

Led a luce blu: utilizzata con cadenza settimanale o bisettimanale ed un numero di sedute che oscilla tra le 6-8, questo tipo di trattamento è del tutto indolore e non irrita la pelle. La luce blu è in grado di uccidere i batteri responsabili dell’acne del corpo, ridurre l’infiammazione ed il rossore portando a guarigione l’acne.

Terapia fotodinamica (PDT): più aggressiva del trattamento con luce blu, ma con un numero inferiore di sedute, la terapia fotodinamica viene eseguita applicando un agente fotosensibilizzante in gel sulla pelle da trattare che deve rimanere in posa per circa un’ora. Successivamente l’area interessata viene esposta ad una particolare lampada per 10-15 minuti. Questo tipo di trattamento ambulatoriale distrugge i batteri responsabili della formazione dell’acne, riduce le dimensioni delle ghiandole sebacee e dei pori, oltre a ridurre la produzione di sebo.

Skincare routine per il trattamento dell’acne del corpo

Una corretta gestione dell’acne che interessa il corpo prevede sempre un buon supporto dermo-cosmetico, con prodotti specifici e diversi rispetto a quelli impiegati per l’acne del volto (dal momento che la pelle del corpo è molto più spessa rispetto a quella del volto). Una corretta ed efficace skincare routine quotidiana per il trattamento dell’acne del corpo si basa su 4 steps fondamentali:

  1. DETERSIONE
  2. CORREZIONE
  3. IDRATAZIONE
  4. PROTEZIONE

detersione
Step 1 – Detersione

Ha lo scopo di rimuovere dalla superficie cutanea il sebo in eccesso, oltre a sudore, cellule cornee, polveri, ecc, che possano fungere da occlusivi per la pelle ed ostacolare la penetrazione degli attivi contenuti nei prodotti che verranno applicati negli steps successivi della skincare routine.

Si possono impiegare detergenti a base di idrossi-acidi (in genere acido glicolico, acido lattico, acido mandelico) a basse concentrazioni, a base di benzoil perossido, urea, o di estratti vegetali con proprietà astringenti e seboregolatrici (estratti di bardana, betulla, salvia, ecc) al fine di ottenere un efficace rimozione del sebo in eccesso.

correggere la pelle
Step 2 – Correzione

La finalità di questa fase è quella di utilizzare prodotti che apportino principi attivi specifici con azione:

  • Anti cheratinizzante: per impedire la formazione dei comedoni
  • Seboregolatrice: per contrastare l’eccessiva produzione di sebo
  • Antibatterica ed antinfiammatoria.

Si basa sull’impiego di gel, creme leggere o mousse ad azione astringente e dermopurificante, assorbente ed opacizzante, non occludenti, arricchite di principi attivi di origine chimica o naturale la cui azione è scientificamente ampiamente dimostrata, tra questi abbiamo:

  • Acido Azelaico
  • Benzoil-perossido
  • Urea
  • Zolfo
  • Sali di alluminio
  • Niacinamide
  • Idrossiacidi (AHA) come acido glicolico, salicilico, mandelico
  • Estratti vegetali: lavanda, tea-tree, salvia, bardana, betulla, Hamamelis, timo, ribes, rosmarino, ecc.

idratare la pelle
Step 3 – Idratazione

La pelle acneica produce abbastanza sebo tale da non richiede in genere un ulteriore apporto di idratanti. Tuttavia l’impiego di prodotti per il trattamento dell’acne del corpo quali idrossiacidi, benzoil-perossido, urea, zolfo, ecc. possono determinare un certo livello di secchezza delle aree trattate, con una sensazione di pelle che “tira”.

In questi casi un idratante dalla texture leggera, fluido, facilmente assorbibile e non occludente può essere impiegato.

Sono da preferire prodotti in gel o sieri, con una bassissima percentuali di olii o oil-free, a base di principi attivi quali:

  • Acido ialuronico
  • Pantenolo (Vit B5)
  • Tocoferolo (Vit E)
  • Aloe vera
  • Tea-tree

proteggere la pelle
Step 4 – Protezione

Resta un caposaldo della skincare routine anche per pelli interessate da acne del corpo, al fine di mantenere una pelle in salute e bella per gli anni a venire.

L’esposizione al sole nel periodo estivo va schermata con l’impiego di prodotti specifici, al fine di controllare il danno che i raggi UV possono provocare su una cute affetta da acne e quindi già infiammata.

Sono da preferire prodotti in creme leggere, non occludenti, o spray oil-free, con un SPF 30 o superiore. Al mare va riapplicato ogni 2 ore.

SKINCARE ROUTINE PER ACNE DEL CORPO

Mattino: 4 steps

  1. Detergi sotto la doccia con uno dei detergenti consigliati.
  2. Correggi l’eccesso di sebo, la presenza di comedoni e pustole con uno dei prodotti precedentemente consigliati in formato gel, crema leggera o mousse.
  3. Idrata le aree dove avverti maggior sensazione di secchezza con un prodotto in gel o lozione da scegliere tra quelli precedentemente consigliati.
  4. Proteggi le aree del corpo soggette ad acne dai raggi UV applicando un filtro solare con almeno un SPF30+, in crema leggera, spray oil-free, da riapplicare ogni 2 ore al sole.

Sera: 3 steps + 1 opzionale

  1. Detergi le aree del corpo interessate da acne con lo stesso detergente del mattino.
  2. Correggi l’eccessiva presenza di sebo, comedoni e pori dilatati con lo stesso prodotto del mattino.
  3. Idrata la pelle delle aree a maggior secchezza con lo stesso prodotto utilizzato al mattino.

Opzionale: scrub con una bassa percentuale di idrossi-acidi, ogni sera se non da irritazione o in alternativa a sere alterne, dopo la detersione, al fine di produrre una riduzione del sebo in eccesso ed un maggior rinnovamento dell’epidermide riducendo la presenza di pustole, comedoni e pori dilatati.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui