Capillari delle gambe: il trattamento laser

0
372

Il laser è uno dei trattamenti più efficaci per rimuovere i capillari delle gambe: si tratta di un metodo sicuro ed efficace capace di garantire risultati duraturi.

I capillari delle gambe sono lesioni benigne causate da una eccessiva dilatazione dei vasi sanguigni localizzati nella parte superficiale della pelle. Possono manifestarsi sotto forma di striature lineari più o meno estese di colore rosso, violaceo e/o bluastro. Le cause sono molteplici da una predisposizione genetica a fattori ormonali, da una eccessiva esposizione solare alla obesità, da trattamenti estetici non corretti fino al fumo.

Quando è utile il trattamento laser ?

Il trattamento laser è molto efficace ed utile in presenza di capillari di piccole dimensioni (calibro fino ad 1mm) che clinicamente si presentano come striature lineari più o meno estese e ramificate di colore rosso e/o violaceo. Queste lesioni rappresentano un inestetismo evidente e difficile da mascherare, visto che lentamente tendono ad aumentare in numero e dimensione. In questi casi la scleroterapia si è dimostrata poco efficace e a rischio di effetti collaterali (cicatrici, macchie). Il problema è stato superato con l’avvento dei nuovi laser pulsati, in grado di eliminare in modo selettivo il vaso sanguigno, senza danneggiare la cute sana soprastante. Uno degli strumenti più efficaci e di ultima concezione è il laser Nd:YAG a impulso lungo.

Il Laser Nd:YAG produce un raggio di 1064 nm di lunghezza d’onda che viene rilasciato, attraverso una particolare tecnologia, sottoforma di impulsi di lunga durata. Il raggio laser riesce così ad attraversare la pelle senza danneggiarla colpendo in modo selettivo il capillare che, sigillato, scompare all’istante. Il raggio viene emesso da un manipolo associato ad un apposito sistema di raffreddamento cutaneo che, oltre ad avere un effetto anestetico, elimina il rischio di effetti collaterali.

 


Il trattamento Laser è doloroso ?

Durante la seduta il raggio viene mosso lungo il decorso del capillare che viene così sigillato, senza bruciare o tagliare la cute. Nella maggior parte dei casi il trattamento è indolore o si avverte una lieve sensazione paragonabile ad un colpo di elastico sulla pelle. La presenza del sistema di raffreddamento cutaneo rende la terapia estremamente confortevole ma in ogni caso, se necessario, può essere applicata una crema anestetica che elimina ogni sensazione.

Che cosa accade dopo il trattamento ?

Subito dopo la seduta la cute si presenta lievemente arrossata e talora compaiono piccoli rilievi lungo il tragitto del vaso (paragonabili a quelli provocati da una puntura di insetto), che si risolvono nel giro di 2-3 giorni. Talvolta, quando si trattano capillari di grosso calibro, si possono formare piccoli ematomi di colore bluastro e/o crosticine superficiali che regrediscono, senza esiti, nell’arco di 15 giorni. La terapia post-operatoria è semplice e consiste nell’applicare una crema antinfiammatoria e una protezione solare per alcuni giorni.

Quanti trattamenti sono necessari?

Il numero delle sedute, che durano circa 20 minuti e sono ambulatoriali, dipende dalla quantità e dalla dimensione delle lesioni vascolari. I capillari più sottili scompaiono generalmente con un solo trattamento. Invece se sono presenti lesioni più grandi e numerose possono essere necessarie da una a tre sedute distanziate fra loro di circa 1 mese. È chiaro che l’intervento viene eseguito sui capillari presenti al momento e questo non esclude la comparsa, a distanza di tempo, di nuove lesioni.

L’estrema efficacia, sicurezza e tollerabilità del Nd:YAG laser consentono però di effettuare trattamenti periodici, senza rischio di effetti collaterali. Le caratteristiche fisiche del raggio laser Nd:YAG a impulso lungo e la presenza del sistema di raffreddamento cutaneo, fanno di questo strumento uno dei più efficaci e sicuri, anche in presenza di incarnato scuro. Inoltre la capacità di eliminare in modo selettivo i capillari superficiali della cute non influenza in alcun modo la circolazione arteriosa e venosa profonda ed è compatibile con eventuali terapie farmacologiche.

UNA VISITA SPECIALISTICA È FONDAMENTALE PER UNA CORRETTA DIAGNOSI

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui