Trattamento di Lago venoso del labbro

0
2053

Cos’è il lago venoso del labbro?

Il lago venoso del labbro è una neoformazione di natura vascolare, a decorso benigno ed evoluzione lentamente espansiva.

Origina dalla dilatazione di alcune venule del derma (la parte profonda della pelle) e si manifesta clinicamente come un piccolo nodulo di colore bluastro, non dolente, liscio.

Sede preferenziale di sua formazione è il labbro inferiore, tuttavia altre aree che possono essere  interessate sono il padiglione auricolare ed il volto, soprattutto in pazienti anziani.

Tende con il tempo ad aumentare in dimensioni ed in alcuni casi può sanguinare, soprattutto quando traumatizzato.

La sua rimozione viene richiesta in genere per motivi di natura estetica.

 

Il caso clinico

Paziente di anni 60, fototipo III,  con lago venoso del labbro inferiore presente da circa 2 anni ed aumentato progressivamente in dimensioni.

Riferisce una notevole sensibilità a livello della neoformazione, soprattutto quando viene a contatto con cibi freddi o caldi, inoltre riferisce una precedente rottura traumatica della neoformazione con sanguinamento.

Il paziente ne richiede pertanto la rimozione.

lago venoso del labbro inferiore o angioma del labbro trattamento laser
Il paziente con lago venoso del labbro inferiore.

 

angioma del labbro o lago venoso del labbro, trattamento laser
La neoformazione, di notevoli dimensioni, è visibile anche a labbra chiuse.

La scelta del laser idoneo

In considerazione delle dimensioni e profondità della neoformazione, nonché del fototipo del paziente, la sorgente utilizzata in questo specifico caso è il

  • laser ND:YAG 1064 nm:

la sua lunghezza d’onda garantisce maggiore penetrazione nel tessuto e rende questo sistema laser adatto al trattamento di lesioni vascolari più profonde.

Inoltre la ridotta interferenza con il cromoforo melanina consente un utilizzo più sicuro nei pazienti con pelle più scura, come il paziente oggetto di trattamento.

Il trattamento laser

Si eseguono fotografie pretrattamento standardizzate.

I consensi informati vengono esaminati e firmati.

La zona da trattare viene pulita con detergente delicato e lasciata asciugare.

Viene applicato un anestetico locale in crema con medio spessore lasciato in occlusione per circa 60 minuti.

Si impiegata aria forzata esterna al fine di aumentare il confort del paziente e ridurre la temperatura cutanea nell’ area oggetto di trattamento.

La sensazione avvertita dal paziente è simile allo schiocco di un elastico sulla pelle, comunque ben sopportabile.

Dopo l’applicazione laser si assiste ad un repentino sbiancamento e riduzione in volume della lesione appena trattata.

La zona trattata viene subito lenita con l’applicazione di un impacco lenitivo per 10-15 minuti e successivamente una crema antibiotica.

 

Gestione domiciliare

L’area oggetto di trattamento appare arrossata (eritematosa), leggermente gonfia (edematosa),lievemente dolente.

Non vi è sanguinamento e la cute risulta integra.

Al paziente viene suggerita la seguente gestione post laser:

• Impacchi con prodotti lenitivi ed idratanti, al fine di ridurre il danno termico indotto dal laser e prevenire l’insorgenza di complicazioni.
• Lavare l’area trattata due volte al giorno con un detergente delicato e ad applicare una crema idratante e lenitiva per i successivi 7-10 giorni post-trattamento.
• Il filtro solare ad ampio spettro di protezione deve essere applicato prima e durante l’esposizione alla luce.
• Controindicata l’esposizione diretta al sole.
• Controllo clinico dopo 7 giorni e successivamente dopo 4 settimane.

 

Controllo clinico dopo 4 settimane

Al controllo clinico dopo 4 settimane dal trattamento laser il lago venoso del labbro era totalmente regredito.

L’area guarita con una totale restitution ad integrum, nessune esito cicatriziale ne iperpigmentazione post infiammatoria.

Al paziente viene prescritta una crema all’acido ialuronico per applicazione locale ed un filtro solare 50+.

Viene suggerito un successivo controllo dopo 6 mesi per scongiurare un eventuale recidiva.

lago venoso del labbro trattamento con laser nd:yag 1064
Controllo dopo 4 settimane dal trattamento con laser nd:yag 1064. Completa regressione del lago venoso con guarigione senza esiti cicatriziali
lago venoso del labbro o angioma del labbro trattamento laser
Lago venoso del labbro inferiore. Prima e 4 settimane dopo il trattamento con laser Nd:yag 1064 nm.

 

Per avere maggiori informazioni sul trattamento del lago venoso, dei capillari del volto, degli angiomi e delle altre neoformazioni vascolari del volto, clicca qui.

 

 

 

 

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui