Filler alle labbra: come e quando

0
613

Le labbra sono sicuramente una delle parti più sensuali del volto.

Hanno una posizione centrale e pertanto lo sguardo di chi osserva tende naturalmente a focalizzarsi su di esse.

Oggigiorno è possibile avere labbra turgide, voluminose, definite e toniche grazie all’utilizzo di filler a base di acido ialuronico.

Questa è una sostanza naturalmente prodotta dal nostro organismo e totalmente riassorbibile.

L’aumento del volume delle labbra con acido ialuronico è divenuto uno dei trattamenti di medicina estetica più richiesto dai pazienti: la possibilità di migliorare un organo per definizione simbolo di sensualità in modo veloce e con minimi rischi ha fatto sì che questo trattamento abbia avuto un vero boom di richieste negli ultimi anni.

Spesso però i risultati ottenuti (che si possono vedere in giro) sono di labbra palesemente “rifatte”, sgraziate, inopportune.

Trattare le labbra con filler e ottenere risultati naturali non è facile. Spesso le labbra sono la prima cosa che rivela il ricorso al tanto amato ma allo stesso tempo celato “ritocchino”.

Allora come avere delle labbra armoniose e belle senza che appaiano “finte”?

Il segreto sta nel rispetto delle proporzioni, nel rispetto dell’anatomia di quest’organo.

Scendiamo nel dettaglio:

Rapporto volumetrico tra le labbra

Il rapporto volumetrico tra il labbro superiore e quello inferiore ha dei canoni ben definiti: 1/3 al labbro superiore e 2/3 al labbro inferiore.

Questo rapporto deve essere sempre mantenuto, anche aumentando il volume con acido ialuronico. Ciò vuol dire che se vengono iniettati 0,3 ml nel labbro superiore, ne dovranno essere allo stesso tempo iniettati 0,6 ml in quello inferiore, al fine di mantenere costante il rapporto volumetrico tra le due labbra.

filler alle labbra, acido ialuronico labbra
Normale rapporto volumetrico tra labbro superiore e labbro inferiore

Arco di Cupido

Altra struttura anatomica da mantenere e valorizzare è l’arco di Cupido. Ovvero quella leggera depressione a forma di V che caratterizza centralmente il labbro superiore. L’acido ialuronico va iniettato con la finalità di accentuare l’arco di Cupido e non di appiattirlo, in modo da evitare l’aspetto a “canotto”.

filler alle labbra, aumentare le labbra con acido ialuronico
Arci di Cupido: ha una caratteristica forma a V

Filtro del labbro superiore

Ai lati dell’arco di Cupido sono presenti, fisiologicamente, due colonne chiamate filtro del labbro superiore.

Esse si estendono dal margine del labbro superiore fino alle narici. Sono ben visibili nelle labbra di donne giovani e tendono successivamente ad appiattirsi con il passare dell’età.

Quando viene eseguito un aumento volumetrico delle labbra con acido ialuronico il filtro del labbro superiore non deve mai risultare appiattito, ma al contrario, va accentuato.

filler alle labbra, acido ialuronico alle labbra
Filtro del labbro superiore

Proiezione del labbro inferiore

Guardando le labbra da una prospettiva laterale si può capire come fisiologicamente il labbro inferiore sporga leggermente (di circa 1-2 mm) più in avanti di quello superiore.

Questa proporzione va rigorosamente mantenuta nei trattamenti di aumento volumetrico con filler, al fine di evitare quell’antiestetico aspetto definito come labbra “ a papera”, ovvero quando il labbro superiore sporge di diversi millimetri rispetto a quello inferiore (condizione del tutto invertita rispetto alle fisiologiche proporzioni anatomiche).

aumento labbra con filler acido ailuronico
Normalmente il labbro inferiore sporge in avanti di 1-2 mm rispetto a quello superiore

Commessure labiali

Altro aspetto importante è quello che riguarda le commessure labiali, ovvero gli angoli della bocca.

Nelle donne giovani le commessure sono naturalmente proiettate verso l’alto: con l’età le commessure labiali tendono a portarsi verso il basso, ad affondare, e producono un’espressione di “tristezza”.

Pertanto, iniettando una quantità minima di acido ialuronico agli angoli, si ottiene in modo elegante un miglioramento dell’espressione della bocca: quest’area andrebbe attentamente valutata da parte del medico operatore in tutti i trattamenti di aumento volumetrico delle labbra.

filler alle labbra con acido ialuronico
Commessure labiali rivolte verso il basso ed aspetto “triste” (immagine a sx), dopo il trattamento con filler vengono direzionate verso l’alto (foto a dx).

 

E’ soltanto ponendo attenzione ai fisiologici rapporti tra le varie aree anatomiche che compongono le labbra e mantenendoli costanti, anche negli aumenti volumetrici, o ripristinandoli quando essi non siano normalmente presenti nelle labbra oggetto di trattamento, che è possibile ottenere labbra sensuali, toniche, voluminose e definite ma che allo stesso tempo non diano l’aspetto di labbra “rifatte”.

FASI PREPARATORIE IL TRATTAMENTO CON FILLER ALLE LABBRA

E’ fondamentale una prima valutazione clinica da parte del medico operatore, ove si ascolti la volontà della paziente e si tengano in conto particolari valutazioni clinico-anatomiche: le labbra oggetto di trattamento vanno attentamente valutate e studiate avendo come modello di riferimento i canoni anatomici sopra elencati.

IL TRATTAMENTO

Per prepararsi al trattamento di filler alle labbra, i pazienti sono invitati a rimuovere il trucco lavando la cute con un detergente delicato. I consensi vengono esaminati e firmati. Si eseguono fotografie pretrattamento standardizzate ed una eventuale valutazione iniziale con apparecchiature 3D. La zona da trattare viene pulita con alcool isopropilico al 70% e lasciata asciugare. Viene applicato un anestetico locale con medio spessore lasciato in occlusione per circa 60 minuti. E’ buona norma far precedere il trattamento di filler alle labbra dall’apposizione di ghiaccio o di compresse fredde sulla zona, da utilizzare anche dopo il trattamento, per diminuire il rischio di ecchimosi.

Dopo il trattamento

E’ consigliabile apporre sull’area trattata ghiaccio o compresse fredde al fine di scongiurare la formazione di ecchimosi. E’ altresì importante, soprattutto in caso di impiego di filler a maggiore densità, l’applicazione di massaggio nella zona trattata, avvisando la paziente di continuare tale procedura anche a casa.
Il trattamento di filler alle labbra non lascia alcuna cicatrice tranne un lieve rossore ed al massimo un leggero gonfiore sull’area trattata per qualche giorno. Raramente qualche piccola ecchimosi.
Fondamentale è evitare l’esposizione al sole, almeno per una quindicina di giorni ed applicare impacchi freddi a casa. La paziente può tornare sin da subito alle proprie attività lavorative e ludiche. Il risultato è visibile sin da subito ma bisogna attendere almeno 30 gg per avere l’aspetto definitivo.

Durata del filler alle labbra

Con una certa variabilità individuale legata a fattori sia genetici che ambientali, si può stimare la durata media del trattamento in 8-10 mesi.

Per saperne di più, consulta la sezione medicina-estetica

Foto tratte dall’articolo: Rod J. Rohrich et al. The Role of Hyaluronic Acid Fillers in Facial Cosmetic Surgery: Review and Technical Considerations. Plast. Reconstr. Surg. 120 (Suppl.): 41S, 2007

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui