Micro-Botulino

0
664

Cos’è il Micro-Botulino o Botulino intra-cutaneo

La tecnica del Micro-botulino o  microbotox, o botulino intra-cutaneo, prevede l’inoculo del farmaco a livello del derma cutaneo e non, come la tecnica classica, a livello dei muscoli mimici.

La sede di inoculo non è l’unica differenza che contraddistingue questo nuovo trattamento dalla tecnica classica che, infatti, prevede una diluizione del farmaco nettamente maggiore rispetto a quella normalmente utilizzata, quasi a dosi omeopatiche.

Queste modifiche consentono di concentrare l’azione del farmaco a livello della cute, dove ha indubbie e comprovate attività migliorative su vari aspetti estetici e funzionali cutanei, senza (o con minima) azione sui muscoli sottostanti.

La finalità di questo trattamento, infatti, non è quella di rilassare i muscoli del volto responsabili della formazione delle rughe (azione della tecnica classica di utilizzo del botulino), ma quella di migliorare alcune caratteristiche di superficie della pelle.

Indicazioni al suo utilizzo

Recenti studi hanno dimostrato un’azione stimolante l’attività dei fibroblasti, con successivo aumento della produzione di nuovo collagene, un’azione inibente la secrezione sebacea e la riduzione del diametro dei pori della cute.

L’obiettivo è quello di contrastare alcuni fastidiosi inestetismi: acne, pori dilatati, texture spenta e poco luminosa della pelle. La cute si distende e ridensifica, la carnagione si illumina, si ridisegna la linea mandibolare, con un’attenuazione delle bande verticali e delle rughe orizzontali del collo.

Anche le ghiandole sebacee e sudoripare, presenti a livello cutaneo, beneficiano di questa azione, con la riduzione di acne e pori dilatati.

Micro-botulino: una nuova frontiera 

Il nuovo utilizzo non va né a sovrapporsi né a sostituire l’uso tradizionale e conosciuto del botulino.

L’attività del botulino sui muscoli della mimica facciale impiegato per contrastare le rughe viene arricchito dall’attività intracutanea per migliorare le qualità biomeccaniche della cute.

Le due azioni sono sinergiche, ed agiscono migliorando sensibilmente l’elasticità e la resistenza della pelle.

Inoltre, a livello del collo e della porzione inferiore del volto, la tecnica delle microinfiltrazioni intracutanee (micro-botulino) produce un tenue ma gradevole sollevamento dei tessuti delle guance e una maggiore definizione della linea mandibolare.

Indicazioni del microbotox:

– Acne
– Pori dilatati
– Texture spenta e poco luminosa della pelle
– Eccesso di sebo sulla pelle
– Linea mandibolare poco definita
– Piccole rughe superficiali del collo

micro-botulino, micro-botox, meso-botox
Trattamento di micro-botulino per pori dilatati, cute grassa e texture spenta. Il trattamento è molto superficiale e vengono eseguiti dei micro ponfi. Image courtesy of Woffles Wu MD

micro botulino, micro botox, meso botox
Trattamento di micro botulino per ridefinizione della linea mandibolare, riduzione delle rughe del collo e miglioramento dell’aspetto della pelle in queste aree. Image courtesy of Woffles Wu MD

 

Durata del trattamento con micro-botulino

Gli effetti del farmaco iniziano a manifestarsi dopo 3-4 gg dall’iniezione ed il risultato è pieno dopo circa 30 gg.

La durata dell’effetto oscilla statisticamente tra i 4-6 mesi (ripetendo le sedute anche l’azione risulterà di durata maggiore).

Tale variabilità può essere spiegata da diversi fattori: dalle caratteristiche fisiologiche delle aree trattate, dalle abitudini della paziente (fumo, mimica facciale, fotoesposizione, etc.).

Al termine dell’effetto è comunque possibile ripetere le iniezioni di micro-botulino, senza nessuna controindicazione.

Fasi preparatorie al trattamento con Micro-Botulino

E’ fondamentale una prima valutazione clinica da parte del medico operatore, ove si ascolti la volontà della paziente e le sue aspettative.

Il medico operatore effettuerà in tale circostanza particolari valutazioni: un’anamnesi generale volta ad escludere patologie neurologiche o medicinali assunti che possano controindicare il trattamento con micro-botulino.

Il Trattamento

Per prepararsi al trattamento, i pazienti sono invitati a rimuovere il trucco lavando la cute con un detergente delicato.

I consensi vengono esaminati e firmati. Si eseguono fotografie pretrattamento standardizzate ed una eventuale valutazione iniziale con apparecchiature 3D.

La zona da trattare viene pulita con alcool isopropilico al 70% e lasciata asciugare.

In genere non è necessario l’impiego di anestetico topico.

E’ buona norma far precedere il trattamento dall’apposizione di ghiaccio o di compresse fredde sulla zona da trattare, da utilizzare anche dopo il trattamento, per diminuire il rischio di piccole ecchimosi.

L’infiltrazione viene effettuata con aghi atraumatici estremamente sottili (diametro 30-31 gauge).

Norme da seguire dopo la seduta

• Apporre sull’area trattata ghiaccio o compresse fredde al fine di scongiurare la formazione di ematomi.
• Evitare di massaggiare la zona trattata per almeno 48 ore, avvisando la paziente di non effettuare tale procedura anche a casa: si corre il rischio di far diffondere il medicinale in zone ove non si desidera il suo effetto.
• Evitare attività fisica intensa, massaggi, pulizie del viso o altre procedure estetiche sul volto per almeno 48 ore.
• Non utilizzare prodotti per la pelle che contengano, per esempio, retinoidi o alfa-idrossiacidi per il giorno successivo.
• Usare una crema per ridurre eventualii lividi (eparinoide o altro) se prescritta dal medico.
• Evitare farmaci antinfiammatori non steroidei.
• Evitare il trucco nelle 6-8 ore successive al trattamento.

Eventi avversi attesi

Eritema (rossore) e
• Lieve Edema (gonfiore) dell’area trattata.
La loro durata è comunque breve (poche ore) e risente positivamente del raffreddamento dell’area trattata e dell’applicazione di impacchi con prodotti lenitivi e decongestionanti.

• Possibile la formazione di piccole ecchimosi:
risentono positivamente dell’impiego di creme a base di eparinoidi e la loro durata è in media di 5-7 gg (può essere impiegato make-up dopo 24 ore dalla seduta per mascherarli).

Possibili Complicanze

• Formazioni di ematomi di maggiori dimensioni,
molto rara come evenienza (soprattutto in pazienti in trattamento con anti-coagulanti).

Alta eventualità possibile dopo iniezione con botulino è comparsa di cefalea,
il meccanismo di induzione non è ben conosciuto ma la sua durata è in genere di poche ore.

• Complicanza rara ma possibile è la ptosi palpebrale
(ovvero la leggera caduta della palpebra superiore): la sua formazione è sempre transitoria e reversibile (da qualche giorno a 1-2 mesi) e può essere utilizzato un farmaco in collirio per mitigarne l’effetto.

Controindicazioni assolute al trattamento

• Storia di patologie neuromuscolari, in particolare la Miastenia Gravis e la sindrome di Lambert Eaton.
• Evidenza o da una anamnesi positiva per ipersensibilità specifiche accertate ad uno o più componenti del Botulino (albumina umana, cloruro di sodio).
• Cute con problemi infettivi nelle aree da trattare, cute lesa.
• Recenti interventi chirurgici nelle aree da trattare (blefaroplastica, lifting, ecc).
• Stato di gravidanza accertato o presunto (carenza di studi approfonditi su eventuali interazioni).

Controindicazioni relative sono rappresentate

• Dall’assunzione di farmaci anti-coagulanti (es. Coumadin) od anti aggreganti (acido acetil salicilico, ticlopidina, clopidogrel, ecc) per il rischio maggiore di formazione di ematomi (ove possibile sospendere tali farmaci o sostituirli per alcuni giorni con eparina a basso peso molecolare).

TIPO DI INTERVENTO:

infiltrativo con aghi atraumatici  (30-31 gauge)

CONSENSO INFORMATO DA FIRMARE:

SI

FARMACO UTILIZZATO:

Tossina Botulinica Tipo A estremamente diluita.

DURATA DI OGNI SEDUTA:

variabile in base all’estensione dell’area da trattare. In genere tra i 10 ed i 15 minuti.

NUMERO DI SEDUTE:

Trattamento in unica seduta.

Possono essere trattate contemporaneamente anche più aree.

DURATA DELL’EFFETTO:

Tra i 4-6 mesi (esistono delle variabili individuali legate a diversi fattori, compreso lo stile di vita) .

Ripetendo il trattamento la sua durata tende ad aumentare.

FORME DI ANESTESIA: nessuna /anestetico in crema.

EFFETTI COLLATERALI (ANCHE TEMPORANEI):

Lieve eritema e leggero edema locale della durata di qualche ora.

Piccole ecchimosi nella sede di infiltrazione della durata di 5-7 gg (possono essere mascherate con make-up).

PRECAUZIONI DA SEGUIRE PRIMA DEI TRATTAMENTI:

Visita specialistica ove si valuti correttamente l’indicazione al trattamento e venga praticata un anamnesi generale volta ad accertare condizioni di patologie o utilizzo di farmaci che controindichino il trattamento.

PRECAUZIONI DA SEGUIRE DOPO I TRATTAMENTI:

Evitare di massaggiare l’area trattata.

No attività fisica intensa, pulizia del viso, massaggi ed altre procedure estetiche sul volto per almeno 48 ore.

Controllo clinico a 10-15 gg dopo la seduta di infiltrazione.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui